Comunicato del Santo Sinodo del Patriarcato Ecumenico del 6 Giugno 2016

Autore , 11 giu.2016

Il Santo Sinodo Permannte [endimousa] dell Patriarcato Ecumenico, si è riunito oggi in un incontro straordinario sotto la presidenza di Sua Santità il Patriarca Bartolomeo, per esaminare i progressi del Santo e Grande Concilio della Chiesa ortodossa, convocato per la grazia di Dio e che è già alle nostre porte.

Il Santo Sinodo Permanente [endimousa] è stato informato con stupore e perplessità delle opinioni espresse di recente da alcune delle Chiese e sorelle ortodosse, e, dopo averle valutate, ha concluso che non esiste un quadro istituzionale per la revisione del processo conciliare messo in moto. Inoltre, si prevede che i Primati delle Sante Chiese ortodosse, in conformità con il regolamento di organizzazione e funzionamento del  Santo e Grande Concilio, presentino le eventuali proposte di modifica, correzioni o aggiunte al testo approvato all’unanimità dalle conferenze pre-conciliari pan-ortodosse, e dalle Sinassi dei primati sui temi all’ordine del giorno del Consiglio (cfr. articolo 11), in vista dell’elaborazione e la decisione finale durante i lavori del Santo e Grande Concilio, per l’invocazione del Santissimo Spirito. Il Patriarcato ecumenico, come Chiesa prima responsabile per la salvaguardia dell’unità dell’Ortodossia, chiama  tutti ad essere all’altezza delle circostanze e di partecipare, nelle date previste, ai lavori del Santo e Grande Concilio, come è stato concordato e firmato a livello pan-ortodosso, sia da parte dei primati, in occasione delle loro Sinassi, sia da ciascuna delegazione che ha ricevuto i poteri di competenza durante il lungo processo di preparazione del Concilio.

Fatto al Patriarcato, il 6 Giugno 2016, la Segreteria